giovedì 8 marzo 2012

Levico, domenica 11 marzo «Fai la tua pArte»

Si chiama "Fai la tua pArte", e nel titolo, che si rafforza con un cartello stradale dove c'è scritto Artenzione c'è la sfida. Pochi mezzi, tanto entusiamo per una mobilitazione creativa che domenica riempirà il Palalevico di energia, inventiva, divertimento, movimento e quant'altro il pubblico – che si spera numeroso – vorrà portarsi a casa dopo una mezza giornata di sorprese.

"Fai la tua pArte" è l'iniziativa che conclude in allegria collettiva il progetto "L'arte di crescere" promosso dal Gruppo Interistituzionale coordinato dal Servizio Sociale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol , nella zona compresa tra i laghi di Levico e Caldonazzo. Idea, impegno, finanziata dalla Comunità di Valle che ha sostenuto il lavoro messo a punto con  entusiasmo da Movin'Sounds e dallo Spazio Giovani dell'Associazione Provinciale Per i Minori (Appm), riferimento operativo per mille iniziative dei Comuni di Levico, Caldonazzo, Calceranica e Tenna. 

Il progetto "L'arte di crescere" ha affrontato le complesse tematiche giovanili, specie nel rapporto con il mondo degli adulti e con le famiglie, in maniera volutamente semplice e coinvolgente, attraverso incontri seguiti a film che focalizzavano l'universo adolescenziale. La chiusura di un percorso inedito come quello avviato, non poteva che prevedere un salto di qualità ulteriore, con la scelta del privilegiare "il fare" al "dire". 

Ed ecco l'organizzazione – lunga, impegnativa ma esaltante – di "Fai la tua pArte", vale a dire la costruzione di un happening – vetrina di quanto la creatività giovanile non organizzata e non istituzionalizzata ha voglia e bisogno di esprimere. Il Palalevico, per tutto il pomeriggio di domenica, diventerà teatro per proposte musicali, teatrali, di danza, di videoarte, di letteratura, poesia, grafica e molte altre sorprese. 

Hanno accettato di mettersi in gioco decine e decine di giovani artisti – tra tradizione e innovazione, ricerca e molto altro – che occuperanno la grande sala e il primo piano del Palalevico, ma anche l'esterno, con una sequenza ininterrotta di performance molti diverse tra loro ma accomunate dalla voglia di sentirsi protagonisti e di offrire un quadro pieno di colori delle energie giovanili. 

Un'allegra viabilità dell'arte, un calendario di eventi fitto e variegato, accoglierà dalle 14.30 alle 20 chi vorrà rendersi conto di quanto artisticamente è in grado di offrire il territorio. Alle 19 un confronto tra in partecipanti protagonisti e il pubblico focalizzerà potenzialità e problemi dell'espressione della creatività giovanile. 

L'evento si è reso possibile grazie alla disponibilità e alla comprovata capacità organizzativa di Movin'Sounds,  associazione giovanile  che raggruppa una folla di musicisti dell'area del lago, che è sempre in prima fila quando si tratta di costruire aggregazione e che ha accolto l'incarico di mettersi in gioco in questo progetto ambizioso.

 

www.movinsounds.net
http://www.facebook.com/events/248164278602176/